Tribunali. Anche i cani possono aiutare a testimoniare

Testimoniare nel corso di un processo può essere molto stressante, specialmente per bambini e adolescenti vittime o testimoni di violenze. Per questo motivo qualche anno fa negli Stati Uniti è nataCourthouse Dogs, un’organizzazione non profit che addestra i cani per aiutare le persone ad affrontare con più serenità l’aula di un tribunale.

 

UN PERCORSO IN SALITA. Il sesto emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America prevede che i processi penali siano pubblici e che i testimoni debbano assistere alle udienze e deporre in presenza dell’accusato. Una norma che, seppur pensata per garantire un processo equo, mette spesso le vittime di fronte a un calvario emotivo «brutale», che può «danneggiare parecchie persone», spiega l’ex pubblico ministero Ellen O’Neill Stephens, che nel 2003 ha sperimentato per la prima volta l’uso di un cane in un palazzo di giustizia americano.

 

Alcune ricerche sottolineano come il problema si manifesti in particolar modo nei bambini vittime di abusi sessuali, il cui trauma viene ulteriormente amplificato dagli iter processuali.

CI PENSA FIDO. Courthouse Dogs nasce ufficialmente nel 2012 grazie alla collaborazione tra Ellen O’Neill Stephens e il veterinario Celeste Walsel, con l’obiettivo di «promuovere la giustizia con compassione». Prima di entrare in servizio, i cani seguono un addestramento di due anni, utile a renderli immuni da situazioni di caos e alto stress. Terminata la formazione, gli animali sono pronti a varcare le soglie di un tribunale, dove si fanno coccolare dai bambini o sonnecchiano ai piedi del banco dei testimoni, fungendo da calmante con la loro semplice presenza.

Dopo migliaia di anni di amicizia e fedeltà, Celeste Walsel ritiene che sia ormai naturale contare sui cani «per dirci quando c’è una persona cattiva nei paraggi». Così, conclude, la vicinanza di un compagno a quattro zampe fa sentire al sicuro, abbassando la pressione sanguigna e riducendo l’ansia.

 

UN’IDEA CHE FA SCUOLA. Il servizio legale conta attualmente 87 cani distribuiti in 28 stati federali: si tratta per lo più Labrador o Golden retriever, due razze scelte appositamente per il loro aspetto rassicurante e il temperamenti pacifico. Courthouse Dogs ha attirato l’attenzione anche al di fuori degli USA, ispirando progetti analoghi in Cile e Canada.

FONTE: (focus.it)

Tags

Leave a comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


I cookie statistici aiutano i proprietari di siti Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e riportando informazioni in modo anonimo.

I cookie di preferenza consentono a un sito Web di ricordare le informazioni che modificano il modo in cui il sito web si comporta o sembra, come la tua lingua preferita o la regione in cui ti trovi.

I cookie necessari aiutano a rendere un sito Web utilizzabile abilitando funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito web. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi