Primo trapianto di rene da sveglio. L'intervento all'Ospedale Molinette di Torino

Prima italiana all’ospedale Molinette di Torino, dove un paziente ha ricevuto un trapianto di rene da sveglio: senza anestesia generale ma con una combinazione di anestesie locali, chiacchierando con l’équipe chirurgica. L’intervento è stato eseguito sabato 29 agosto su un 38enne di Napoli, affetto da sindrome di Alport. L’organo era di un uomo di 41 anni morto a Novara dopo un grave trauma cervicale, che ha donato cuore, fegato e reni.

A causa di una grave insufficienza respiratoria ostruttiva-restrittiva, spiegano dalla Città della Salute del capoluogo piemontese – il paziente non avrebbe potuto ricevere il trapianto in anestesia generale. Per questo i medici delle Molinette hanno usato “per la prima volta la tecnica dell’anestesia combinata peridurale e spinale, mai utilizzata prima per un trapianto”, sottolineano. “Ciò ha permesso al paziente di ridurre al minimo i rischi anestesiologici e di non avere necessità di rianimazione post-operatoria”.

“Durante il trapianto il paziente era sveglio in perfetto benessere e ha potuto chiacchierare amabilmente con gli operatori”, riferiscono ancora dall’ospedale. L’intervento, durato circa 4 ore, è tecnicamente riuscito e ora il paziente è ricoverato nella Nefrologia universitaria diretta da Luigi Biancone. Artefice della metodica Fabio Gobbi dell’Anestesia Rianimazione 3 diretta da Pierpaolo Donadio. In sala operatoria anche i chirurghi vascolari Piero Bretto e Federica Giordano, e l’urologo Giovanni Pasquale.

FONTE: (adnkronos)

 

Tags

Leave a comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


I cookie statistici aiutano i proprietari di siti Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e riportando informazioni in modo anonimo.

I cookie di preferenza consentono a un sito Web di ricordare le informazioni che modificano il modo in cui il sito web si comporta o sembra, come la tua lingua preferita o la regione in cui ti trovi.

I cookie necessari aiutano a rendere un sito Web utilizzabile abilitando funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito web. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi